Dalle Provincie

A CITTÀ SANT’ANGELO IL PRIMO FORNO CREMATORIO ABRUZZESE

Al via i lavori del nuovo forno crematorio e della nuova casa funeraria di Città Sant’Angelo (Pescara). L’opera nascerà all’interno del Cimitero capoluogo di Città Sant’Angelo, in strada provinciale 1.

Un servizio per la cittadinanza importantissimo, non solo per il territorio angolano, ma per l’intero Abruzzo. Il forno crematorio sarà il primo nel territorio abruzzese. Fino ad oggi, chi sceglieva la cremazione, veniva portato nelle Marche, nel Lazio o in Puglia. Questa struttura consentirà alle famiglie di portare i propri cari entro un raggio chilometrico ridotto.

L’opera sarà concepita per limitare il più possibile l’impatto ambientale, con un’architettura pensata per armonizzarsi con il contesto cimiteriale esistente. Particolari attenzioni saranno poste nelle sistemazioni interne, sia per gli arredi sia per gli apparati di luce che dovranno garantire una forma di intimità e serenità.

La struttura sarà divisa in due settori di cui uno solo visitabile, con le sale del commiato, le sale mortuarie, la zona di attesa e gli spazi di servizio. La zona non visitabile, dotata di percorsi separati e ingressi separati, comprende impianto di cremazione, sala autoptica, sale per la tanatoestetica, servizi e spogliatoi per gli addetti.

La realizzazione del forno crematorio e della casa funeraria sarà finanziata interamente dalla società Saie spa, costo complessivo circa 5 milioni 500 mila euro. I lavori inizieranno entro fine 2021 e dovrebbero terminare entro novembre 2022.

(Foto: Giorgio Galeotti, CC BY 4.0 https://creativecommons.org/licenses/by/4.0, attraverso Wikimedia Commons)

Back to top button