Dalle Provincie

A TERAMO SI VA SCUOLA DI INCLUSIONE CON I LEGO

“A Scuola di Braille …ma soprattutto di Solidarietà e di Coesione, di buone pratiche didattiche ed inclusive come quella che vede protagonista il piccolo David, nonostante il complesso periodo storico che stiamo vivendo…… impariamo sempre ad arricchirci delle caratteristiche degli altri, aggiungendo punti di forza alle personalità dei futuri cittadini, capaci di costruire ponti e democrazia sempre”. E’ così che il Sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto, ha aperto ieri mattina, nei locali della Scuola Primaria di Teramo Cona l’incontro finalizzato alla presentazione del Kit di Mattoncini Lego “Special Bricks” con linguaggio Braille, rivolgendosi ai 24 alunni delle classi quarte sez A e B collegati in DAD e al piccolo gruppo di studenti che hanno fatto cerchio inclusivo in presenza attorno a David, ragazzino di 4a elementare non vedente, in un giorno così importante per lui.

Subito dopo i saluti portati agli studenti da parte di Vito Cardelli, presidente Unione Ciechi e ipovedenti Onlus Teramo, la dott.ssa Marisa Giangiulio, Responsabile del Centro di Consulenza Tiflodidattica di Chieti, ha illustrato le potenzialità inclusive e formative del Kit, i cui elementi, pur mantenendo la forma iconica classica dei Lego, presentano nella parte superiore dei bottoni disposti in modo da corrispondere alle singole lettere e numeri dell’alfabeto Braille, definendo in tal modo il passaggio di David alla strumentalità della letto-scrittura.

Grandissima l’emozione provata dalla mamma di David, dalle docenti di classe presenti all’evento ed in particolare dall’Insegnante di Sostegno Loretta Pascucci e dell’Assistente Educativa Chiara Antonini, che seguono il bambino nelle sue delicate fasi di crescita e sviluppo personale, emotivo e scolastico.

Il Dirigente Scolastico, prof.ssa M. Letizia Fatigati, ringraziando i presenti per aver dato vita ad un patto educativo territoriale tangibile e concreto che ha interconnesso in rete associazioni ed istituzioni, per l’alta attenzione riservata alla comunità educante della Primaria di Cona ed in particolare per David, ha sottolineato come sia stato fondamentale da parte del Comune di Teramo ripristinare il numero delle ore di Assistenza Educativa destinate agli alunni con disabilità, tempo prezioso di collaborazione e di crescita, indispensabile per poter definire davvero
la Scuola come Ambiente Inclusivo e capace di accogliere tutti i suoi alunni, ognuno con le proprie caratteristiche.

L’I.C. Falcone e Borsellino Teramo5 rappresenta la prima Scuola d ‘Abruzzo ad aver ricevuto in dotazione il KIT LEGO dal Centro di Consulenza di Tiflodidattica di Chieti, sposando con passione un Progetto Pilota che di certo contribuirà in maniera incisiva all’incremento dell’autonomia di David, ancora una volta mascotte di tutti i bambini con difficoltà visive.

“E’ straordinariamente significativo – sottolinea ancora il Sindaco D’Alberto – che con questa operazione l’inclusività diventi un principio reciproco. Non è solo chi riceve il sostegno, David, che fa ne tesoro ma sono anche i suoi compagni di classe che, in virtù della metodologia che viene messa in campo, si arricchiscono di conoscenze. Insomma si impara e si insegna allo stesso momento: un traguardo eccezionale, una svolta, il reale abbattimento delle barriere. Non più una sola direzione ma una opportunità per un modo nuovo e costruttivo per tutti di affrontare la diversità. Un complimento alla scuola, alle artefici di questo progetto,ma soprattutto a David e ai suoi compagni, così splendidamente esemplari e,come ho visto, felicemente coinvolti”.

Back to top button