Economia

AL MINISTERO DEL SUD IL SUMMIT SULLA PIANA DEL FUCINO E LA SICCITA’

E’ stata ricevuta a Roma nella sede del Ministero del Sud una delegazione di sindaci e amministratori della Marsica in prima linea nella soluzione della emergenza idrica, in particolare per le coltivazioni della piana del Fucino dove si attende da 50 anni l’ammodernamento o una nuova rete irrigua. Il confronto non sarà con il ministro, Mara Carfagna, ma con uno dei suoi consulenti politici, Paolo Russo, deputato di Fi dal 1996. Gli amministratori, guidati dall’assessore comunale di Avezzano Loreta Ruscio, avevano incontrato informalmente nel comune marsicano di Cerchio (L’Aquila), lo scorso 6 giugno, il ministro azzurro, in tour elettorale in Abruzzo per la tornata amministrativa. Sul tavolo, domani, in particolare il tema dei fondi per il rifinanziamento della complessa rete irrigua del Fucino, un bacino di 7mila ettari che da solo produce oltre il 25% del Pil agricolo dell’Abruzzo con esportazioni in Italia e nel mondo.
Inizialmente era previsto un fondo di 50 milioni di euro nel Masterplan poi destinati ad altre finalità. L’assessore Ruscio, portavoce dei sindaci, aveva consegnato a Carfagna il ‘Patto per il Fucino’, un dossier dettagliato sullo stato attuale dell’irrigazione delle campagne fucensi siglato il 30 maggio scorso da 14 amministratori e dalle associazioni di categoria del primo settore, oltre a una lettera di richiesta di un incontro a Roma, insieme alla nota inviata dai sindaci della Marsica alla Regione per “sensibilizzare i rappresentanti abruzzesi alla soluzione di questa problematica, non più procrastinabile”. A tale proposito, nel giorno della visita in Abruzzo del ministro Carfagna, il vice presidente della Giunta regionale con delega all’Agricoltura, Emanuele Imprudente, al termine di un incontro con amministratori, associazioni e operatori, ha comunicato che è stato messo a punto il cronoprogramma dei progetti definiti ed esecutivi, fase che si concluderà entro settembre per il definitivo, e che nell’incontro con il ministro Carfagna all’Aquila, è emerso che ci sono i fondi per il delicato e importante intervento.

Back to top button