Dalle Provincie

ALL’UNIVERSITA’ DELL’AQUILA IL CORSO DI SPECIALIZZAZIONE IN CURE PALLIATIVE

L’Università dell’Aquila lancia una scuola di specializzazione di “Medicina e Cure palliative”.
Una struttura che fa riferimento al lavoro dell’Unità operativa di Anestesia, Rianimazione, Terapia del Dolore e Cure palliative dell’ospedale ‘S.Salvatore’, diretta dal professor Franco Marinangeli. Alla struttura fa capo ‘Margherita dell’Aquila’, istituito nella struttura dell’ex Onpi.
Il reparto rappresenta l’anello di congiunzione fra l’ospedale e il territorio in un ambiente il più possibile simile a quello familiare. Il paziente, insieme ai familiari, viene assistito in un sereno percorso di cura e di accompagnamento al fine vita.
Nella Asl 1 sono operative due strutture di tal genere, quella dell’Aquila e quella di Pescina, che ospitano circa 300 pazienti l’anno. In Abruzzo sono attivi, in totale, sei hospice.
“Siamo l’unica realtà in Italia – spiega Marinangeli – in cui un hospice è gestito dall’Università, secondo un modello di integrazione ospedaliero-universitario assolutamente virtuoso.
La scuola nasce a seguito di un’approfondita valutazione e selezione del ministero dell’Università e della Ricerca, che tiene conto dell’adeguatezza delle strutture e dei numeri di attività. Nel nostro caso, la valenza della scuola è regionale, cioè a dire che la rete formativa comprende tutti e sei gli hospice abruzzesi”.
“Viene attivato un nuovo settore di attività universitaria con grandi potenzialità di sviluppo e di enorme importanza anche dal punto di vista scientifico. Un ringraziamento va a tutti i colleghi aquilani e abruzzesi e agli operatori sanitari che in questi anni hanno lavorato al mio fianco e hanno creduto in questo progetto, ai vertici della Asl che si sono avvicendati nel tempo, da Giancarlo Silveri alla dottoressa Teresa Colizza, da Rinaldo Tordera al dottor Roberto Testa al professor Ferdinando Romano, così come ai vertici dell’Ateneo aquilano, alla già rettrice Paola Inverardi e al rettore Edoardo Alesse, al dipartimento di Medicina clinica, sanità pubblica, scienze della vita e dell’ambiente (Mesva) nelle persone dell’ex direttrice Grazia Cifone e del direttore Guido Macchiarelli”.

Back to top button