Economia

BENE TAVARES IN SEVEL, MA SENZA NOVITA’ CONFERMATO LO SCIOPERO

La vissta dell’ad di Stellantis, Carlos Tavares, nello stabilimento Sevel in Abruzzo “e’ un fatto positivo” ma resta il tema della stabilizzazione di oltre 700 lavoratori. A sottolinearlo e’ Ferdinando Uliano, segretario nazionale della Fim Cisl, che torna cosi’ sulle tensioni relative allo stabilimento, dove potrebbe concretizzarsi il primo sciopero unitario da quando e’ nata Stellantis. Tavares, ha sottolineato il sindacalista, “vedra’ con occhi e tocchera’ con mano, quanto e’ stato importante il contributo professionale delle lavoratrici, dei lavoratori e del sindacato a costruire le condizioni produttive per conquistare la leadership di Stellantis nel settore dei veicoli commerciali”. “Noi ci aspettiamo che tutto questo venga valorizzato concretamente dal Ceo di Stellantis. E’ necessario che chiarisca le prospettive future dello stabilimento abruzzese in Val di Sangro, in rapporto anche alla costruzione dello stabilimento polacco, e dia disposizione per la stabilizzazione degli oltre 700 lavoratori somministrati che sono da anni parte integrante della forza occupazionale di Sevel”, ha aggiunto. “Diversamente senza novita’ sul fronte dei somministrati, si arrivera’ al primo sciopero dell’era Stellantis“, avverte Uliano.

Back to top button