Cultura e Natura

BIBLIOTECHE, ONLINE IL BANDO PER FONDI ALL’ACQUISTO DI LIBRI IN LIBRERIE DI PROSSIMITÀ

libreria libri

Al via le domande per l’accesso ai contributi previsti per l’acquisto di libri nelle librerie di prossimità da parte delle biblioteche, i cui fondi – pari a 30 milioni di euro – erano stati destinati con decreto ministeriale dello scorso 24 maggio. Lo annuncia ANCI Abruzzo.

La misura aveva raddoppiato l’importo stanziato lo scorso giugno con un altro decreto ministeriale che aveva previsto 30 milioni di euro per l’acquisto straordinario di libri da parte delle biblioteche dello Stato, delle Regioni, degli enti locali e degli istituti rivolgendosi in modo prevalente alle librerie presenti sui propri territori. Le istanze potranno essere presentate esclusivamente in formato digitale tramite l’apposito applicativo telematico accessibile al sito https://www.librari.beniculturali.it/it/contributi/FEIB.

L’apertura dell’applicativo telematico avverrà il 1° luglio e la scadenza per l’invio è fissata al 16 luglio. Rispetto all’edizione del 2020, la Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore, che ha pubblicato l’avviso contenente il bando, segnala le principali novità: l’indicazione obbligatoria del codice ISIL della biblioteca, rilasciato dall’Istituto centrale per il catalogo unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche e l’indicazione obbligatoria, per tutti i soggetti che ne siano muniti, delle coordinate del conto unico di Tesoreria.

Le risorse saranno assegnate alle biblioteche per l’acquisto di libri fino a un massimo di: 1.500 euro per le biblioteche con un patrimonio librario fino a 5.000 volumi; 3.500 euro per le biblioteche con un patrimonio librario di oltre 5.000 volumi e fino a 20.000 volumi; 7.000 euro per le biblioteche con un patrimonio librario di oltre 20.000 volumi.

Le risorse assegnate a ciascuna biblioteca dovranno essere utilizzate per almeno il settanta per cento per l’acquisto di libri presso almeno tre diverse librerie presenti sul territorio della provincia o città metropolitana in cui si trova la biblioteca. Se nel territorio non sono presenti o attive almeno tre librerie, la biblioteca potrà effettuare gli acquisti nel territorio della regione. Le risorse assegnate a ciascuna biblioteca dovranno essere spese entro 90 giorni dall’avvenuto accredito da parte della Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore e rendicontate entro il 30 novembre 2021.

(Foto: Engin Akyurt / Pexels.com)

Back to top button