Dalle Provincie

CARCERE DI SULMONA, TRE POLIZIOTTI PENITENZIARI AGGREDITI

Un grave episodio di violenza si è verificato nella serata di ieri all’interno del supercarcere di Sulmona (L’Aquila) dove un detenuto ha aggredito con violenza tre poliziotti penitenziari obbligandoli alle cure del locale pronto soccorso dal quale sono stati dimessi con rispettive prognosi di 30 giorni per un assistente capo coordinatore e 10 giorni per un ispettore e un altro assistente capo coordinatore.

Non sono ancora chiare le motivazioni (sono al vaglio degli inquirenti) “ma possiamo tranquillamente affermare – spiega Mauro Nardella della Uil Pa polizia penitenziaria – che alla base della gravità dell’esito dell’aggressione abbia fortemente concorso la gravissima carenza di personale che sta mettendo in ginocchio un carcere che per la peculiarità che ha di essere uno dei più importanti penitenziari d’Italia tutto dovrebbe avere fuorché poco personale a disposizione”.

“Quella di ieri sera è una barbarie che da tempo non ne vedevamo il verificarsi nel penitenziario peligno”. Secondo Nardella “un’aggressione del genere è dai tempi degli internati che mancava nel novero degli eventi critici che accadono in un istituto come quello di Sulmona. Non ci sono particolari accorgimenti in grado di poter prevedere e quindi prevenire queste tipologie di eventi critici per cui avere forze prontamente disponibili ad intervenire è l’unica arma a disposizione che si potrebbe avere”.

Back to top button