Dalla Regione

DAL 6 AL 29 OTTOBRE “ABRUZZO REGIONE DEL BENESSERE”

“‘Abruzzo regione del benessere’ vuole essere il volano, l’amplificatore di una caratterizzazione del nostro territorio regionale come luogo di eccellenza, dal punto di vista ambientale e della salute, dove si mangia bene dove c’è una ottima qualità dell’aria e delle acque e della vita in generale. Ecco perché è importante raccontare questo progetto in una vetrina prestigiosa come quella di Ecomondo di Rimini, anche con la finalità di coinvolgere tutte le altre agenzie del sistema nazionale per la protezione dell’ambiente, l’Snpa”.Così Maurizio Dionisio, direttore generale dell’Arta, l’Agenzia regionale tutela ambientale, soggetto attuatore con la partnership dell’Università di Teramo del progetto multidisciplinare “Abruzzo regione del Benessere”, nel presentare la partecipazione, dal 26 al 29 ottobre prossimi, ad Ecomondo.
L’evento che si svolge presso il quartiere fieristico di Rimini, è punto di riferimento in Europa per l’innovazione in ambito ecologico e per i nuovi modelli di economia circolare e rigenerativa. Nel cuore dell’importante kermesse sarà allestito uno spazio espositivo dell’Arta, dove saranno illustrate e promosse le azioni previste dal progetto centrale nel programma di mandato del governo regionale di centrodestra. “Riteniamo – spiega ancora Dioniso – che l’ambiente debba oggi essere inteso in un’accezione più ampia di quella tradizionale, estendendo questo concetto alla qualità della vita, del cibo, alle sane abitudini e alle buone pratiche. Ecomondo di Rimini sarà una grande occasione di confronto, di scambio di idee, oltre che di promozione del nostro territorio. Il nostro spazio espositivo diventerà per tutto il corso dell’evento la casa degli abruzzesi, e non a caso sono stati invitati tutti i consiglieri regionali, tutti i componenti di Giunta e il presidente della Regione, Marco Marsilio“.
Secondo il direttore tecnico dell’Arta, Massimo Giusti, tra l’altro rup del progetto, “la nostra agenzia è da sempre una eccellenza nell’attività di controllo ambientale. L’essere diventata ora il soggetto attuatore del progetto Abruzzo regione del benessere, rappresenta per noi un importante spartiacque, d’ora in avanti non si non si punterà più solo al monitoraggio, al campionamento e all’ispezione, bensì anche alla promozione di tutti quegli aspetti ambientali che possono avere effetti sul benessere e sulla salute dei cittadini. Centrale sarà la formazione nelle scuole, la creazione di una certificazione di qualità, e questo presuppone anche la creazione nei nostri organici di nuove figure professionali, come i manager del benessere”.

Back to top button