Cultura e Natura

GRIDO D’ALLARME DELLA CISL ABRUZZO: NEL 2022 SI AVRANNO 2073 ALUNNI IN MENO”

L’anno scolastico 2021/22 vedrà 2073 alunni in meno nelle scuole abruzzesi. La Cisl Scuola AbruzzoMolise, per voce del segretario generale, Davide Desiati, sottolinea come, tra l’altro, la diminuzione non sia omogenea nelle quattro province, con Chieti che vedrà una riduzione del 47,75%; Teramo del 28,32%; Pescara del 18,33% e L’Aquila del 5,60%. “La diminuzione degli alunni – dichiara Desiati – è ancora più preoccupante perché risulta maggiormente concentrata nella scuola dell’infanzia e nella primaria, quindi destinata ad avere effetti nei prossimi anni per i vari ordini e gradi di scuola. Il trend della diminuzione degli alunni prosegue inesorabilmente in senso negativo da diversi anni. Risultano sempre più urgenti e necessarie tutte quelle politiche per il lavoro, per la famiglia, per il welfare e per la scuola finalizzate a favorire la costituzione dei nuclei familiari con figli nella nostra regione”.

Back to top button