Dalla Regione

IN ABRUZZO FUNZIONA IL SISTEMA DEI TUTORI: “RESTITUITO IL SORRISO A UN MINORE STRANIERO NON ACCOMPAGNATO”

“Cominciamo a manifestarsi gli effetti positivi del corso di formazione per aspiranti tutori volontari di minori stranieri non accompagnati che abbiamo organizzato nel mese di marzo”.

Lo dichiara la Garante per l’Infanzia e l’Adolescenze della Regione Abruzzo, Maria Concetta Falivene che spiega: “Infatti, proprio a seguito della segnalazione di un tutore ho ritenuto rivolgere un appello per un minore che soffriva di gravi infezioni alle ossa mascellari, situazione che si trascinava da mesi e non aveva trovato soluzione in altre strutture sanitarie pubbliche. La mia richiesta di aiuto è stata accolta dall’Unità operativa di chirurgia maxillo-facciale dell’ospedale di Pescara, diretta dal dott. Giuliano Ascani. Il ragazzino è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per la risoluzione dei problemi infettivi e, grazie al dott. Pierpaolo Petrella, odontoiatra che collabora con il reparto grazie a una borsa di studio collegata a un progetto di collaborazione interdisciplinare, è stata impiantata una protesi che ha consentito al paziente una riabilitazione estetica e funzionale immediata. Grazie alla rete di solidarietà quindi abbiamo restituito il sorriso a un minore. Un risultato ancor più prezioso se consideriamo quanto sia delicata la fase dell’adolescenza e quali possano essere le ripercussioni fisiche e psichiche se si viene privati della possibilità di sorridere”.

“Auspico – conclude Falivene – che ci si attivi affinché in futuro si possa intervenire in modo tempestivo e sistemico, per far sì che il Sistema sanitario Nazionale sia in grado di volgere lo sguardo verso tali situazioni critiche e sia in grado di risolverle”.

Back to top button