Economia

L’ABRUZZO APRIFILA NELL’INNOVAZIONE TECNOLOGICA CON I VEICOLI A GUIDA AUTONOMA

L’Esa, l’Agenzia spaziale europea, ha approvato il progetto “P-CAR” per la realizzazione del primo laboratorio in Europa interamente dedicato alla validazione delle tecnologie satellitari per i sistemi di guida autonoma dei veicoli, che sarà insediato all’Aquila, nel centro di eccellenza dell’Università appositamente costituito per la formazione delle nuove figure professionali.  Il progetto è un ulteriore sviluppo dell’iniziativa “Emerge”, avviato d’intesa con il Mise e la partnership di aziende e centri di ricerca in Abruzzo (Radiolabs, Telespazio, Leonardo, Elital, Università dell’Aquila), cofinanziato dalla Regione Abruzzo e con il supporto del Polo Automotive.

”Si tratta – sottolinea l’assessore alle Attività produttive Daniele D’Amario – di un riconoscimento importante alle capacità di innovazione, agli impianti satellitari, e ai siti produttivi presenti nella Regione che, grazie alla partnership con Esa, faranno da volano per promuovere il Centro come infrastruttura ‘accreditata’ a livello internazionale. E’ il riconoscimento dei risultati ottenuti da una strategia di medio-lungo termine su cui la Regione ha scommesso, investendo su ricerca e sviluppo, insieme ai Poli di Innovazione che sono nati proprio con questa mission. Credere nell’innovazione – conclude D’Amario – ci ha permesso di ottenere questo e altri risultati e diventare un punto di riferimento internazionale; in particolare nella prossima Programmazione sarà dato ampio spazio ai temi della connettività e geolocalizzazione nella Smart Specialization Strategy 2021-27”.

Con il Progetto si rafforza a livello internazionale l’ecosistema di ricerca e produzione nella Regione, con l’utilizzo delle nuove capacità di Galileo, per il quale la Regione ospita il centro di controllo ed il 5G che ha visto l’Aquila fra le prime città in Italia ad avviare la sperimentazione dei nuovi servizi innovativi. Per l’Agenzia spaziale italiana (Asi), che ha finanziato il progetto, “questa è una risposta preziosa alla nostra strategia nazionale, che promuove l’adozione di soluzioni di ‘posizionamento, navigazione e sincronizzazione’ nel settore automobilistico in rapida crescita sfruttando le ultime tecnologie portate da Galileo e 5G”.

Back to top button