Cultura e Natura

L’ABRUZZO DEDICA UN FESTIVAL LETTERARIO A DENVER JOHN FANTE

L’Abruzzo dedica un festival letterario per scrittori esordienti a Denver John Fante, “uno degli autori americani più importanti della sua generazione”. Figlio di un muratore abruzzese emigrato in America, iniziò a pubblicare i primi racconti a vent’anni.

Nel suo romanzo La Confraternita del Chianti, l’Abruzzo è raccontato attraverso Nick Molise, alter ego di Nick Fante, il padre di John: “… un montanaro venuto dall’Abruzzo, un nasone dalle mani grosse, basso, largo come una porta, nato in una parte dell’Italia in cui la miseria era spettacolare quanto i ghiacciai circostanti”.

L’Abruzzo renderà onore a John Fante anche quest’anno con la  XVI edizione del  festival letterario “Il Dio di mio padre”, che si svolgerà dal 19 al 22 agosto 2021 a Torricella Peligna, un appuntamento atteso da molti che promuove non solo la conoscenza del grande scrittore e sceneggiatore, ma anche il patrimonio culturale, paesaggistico, enogastronomico dell’entroterra abruzzese. Scrittori, giornalisti, critici, registi, grafici, artisti di fama nazionale partecipano ogni anno al Festival rendendo l’appuntamento sempre più atteso. 

All’interno del Festival si inserisce un concorso letterario, rivolto in particolare agli scrittori esordienti nel panorama nazionale, ispirato ad Arturo Bandini, protagonista degli scritti di John Fante, aspirante scrittore di origini italiane che tenta di farsi strada nella Los Angeles degli anni Trenta.

(Foto: Nail Babayev, CC BY-SA 3.0)

Back to top button