Dalle Provincie

L’AQUILA, AL VIA IL RESTAURO DELL’EDICOLA FUNERARIA

Sono stati consegnati stamani i lavori di riparazione e restauro conservativo dell’edicola funeraria San Giuseppe dei Minimi, situata all’interno del cimitero monumentale dell’Aquila: il finanziamento complessivo è di 1,4 milioni, di cui 1,3 stanziati con la delibera Cipe 135 del 2012.

Il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e il vice sindaco con delega alla Ricostruzione dei beni pubblici, Raffaele Daniele, hanno effettuato un sopralluogo con tecnici, funzionari comunali e responsabili della ditta, consegnando la targa riportante il simbolo della rinascita (già posizionata in occasione dell’avvio del cantiere dell’ex asilo di via Duca degli Abruzzi e installata all’esterno delle scuole di Arischia, Mariele Ventre e sui nuovi marciapiedi di via Tagliacozzo), cui sarà individuata una consona localizzazione al termine degli interventi che, da contratto, dureranno un anno.

Prevista la realizzazione di 116 loculi, 332 celle ossario e la ristrutturazione dell’ossario al livello -1. Per procedere con le attività previste sarà necessario estumulare le salme che, temporaneamente, saranno collocate nell’edificio denominato “2005”. “Si tratta di un edificio importante, fortemente lesionato dal sisma 2009. È un’ulteriore testimonianza della grande attenzione che questa amministrazione riserva al tema dell’edilizia cimiteriale, tanto in città quanto nelle frazioni. Domani sarà nominata la commissione per la validazione del progetto del loculario da duemila salme al cimitero del capoluogo, passaggio necessario per l’aggiudicazione dell’appalto, mentre negli ultimi tre mesi la giunta ha approvato proposte per circa 12 milioni di euro per interventi al cimitero monumentale del capoluogo e a quelli di Arischia, Filetto, Camarda, Roio e Pianola e Paganica”, hanno spiegato sindaco e vice sindaco.

Back to top button