Dalle Provincie

MARSILIO A CONFRONTO CON I SINDACI DI LORETO APRUTINO E PIANELLA SU INFRASTRUTTURE E SERVIZI

Il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, questa mattina, ha effettuato una visita istituzionale nei Comuni di Loreto Aprutino e Pianella dove ha incontrato i sindaci Gabriele Starinieri e Sandro Marinelli che l’hanno accolto nelle rispettive sedi municipali per confrontarsi sulle principali tematiche legate al territorio.

“Con i sindaci mi sono confrontato, in particolare, su infrastrutture e servizi da rendere alla comunità – ha detto Marsilio – un esempio virtuoso è la realizzazione dell’elisuperficie di Pianella che abbiamo finanziato con fondi regionali, nel bilancio 2020, ed è già realtà. Questo – ha aggiunto – è un esempio di buona amministrazione così come lo è la realizzazione del locale palazzetto dello sport che rappresenta il frutto di una collaborazione virtuosa tra Enti locali e Regione. Così come è emblematico – ha ricordato Marsilio – il caso del bando per le aree degradate che prevedeva un cofinanziamento da parte della Regione e che abbiamo recuperato in extremis, all’inizio del mio mandato, scongiurando il rischio di perdere ben 20 milioni di euro di finanziamento statale per 12-13 Comuni”.

La visita odierna è stata anche l’occasione per recarsi in due importanti realtà vitivinicole e olivicole della zona come l’azienda Ciavolich ed il frantoio Valentini-Cerretani, i cui titolari fanno parte di una rete di produttori che sta puntando sulla tutela e sulla valorizzazione del territorio sia dal punto di vista agronomico, sia sotto il profilo storico-paesaggistico che sotto quello turistico.

“Quando degli imprenditori illuminati decidono di puntare sulla qualità sia riguardo alla produzione dei vini che in relazione al settore olivicolo poiché hanno capito che il territorio presenta caratteristiche uniche ed inimitabili sotto molti punti di vista – ha sottolineato il Presidente – le Istituzioni non possono che sostenere con convinzione questo processo poiché è il valore aggiunto che poi riesce a far fare la differenza sia a livello nazionale che sui mercati internazionali”.

Back to top button