Dalla Regione

MERCOLEDÌ CONFERENZA STAMPA SUL FUTURO DEL COLLEGAMENTO ADRIATICO-IONICO-TIRRENO

Informare i cittadini e le imprese sui progetti ferroviari, ma non solo, finalizzati a favorire il collegamento adriatico-ionico quale spina dorsale di un sistema di trasporto multimodale e pluri-connesso al versante tirrenico e discuterne con autorità ed esperti: questa la finalità della video conferenza dal titolo “Verso una direttrice Adriatico-Ionica multimodale e pluriconnessa al versante Tirrenico” che si terrà mercoledì 23 giugno, dalle 15.00 alle 18.00 (accesso su piattaforma Zoom dalle ore 14.45).

L’evento, organizzato dalla Regione Abruzzo, fa parte del programma ufficiale della DG MOVE per l’Anno Europeo delle Ferrovie 2021 ed è promosso come “evento locale” del Comitato Europeo delle Regioni. Si riferisce agli obiettivi del Green Deal (decarbonizzazione del trasporto e trasferimento modale verso la ferrovia) e alla promozione della coesione sociale, economica e territoriale.

Sarà strutturato in due Panel, ciascuno dei quali con discorso di apertura di un rappresentante della Commissione Europea, rispettivamente Herald Ruijters, direttore in ambito DG MOVE, per ‘Connettere le Regioni’ e Jean-Pierre Halkin, capo Unità della DG REGIO, per ‘Cooperare tra Regioni’.  Tra i tanti relatori, tutti di elevato profilo, è prevista la presenza di Alberto Mazzola, direttore esecutivo CER, Rete degli operatori e delle società di infrastrutture ferroviarie a livello europeo.

Il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, aprirà con riflessioni preliminari i lavori del secondo Panel assieme a Mauro Alessandri, assessore della Regione Lazio, Francesco Baldelli, assessore della Regione Marche, Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia e Donato Toma, presidente della Regione Molise. Le importanti conclusioni saranno a cura di Alessandro Morelli, vice Ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili e del Presidente Marco Marsilio.

Back to top button