Dalle Provincie

MONTESILVANO, UN FESTIVAL DI STREET ART PER CELEBRARE LA RIAPERTURA DI VIA SARAGAT

Dopo quindici anni di attesa via Saragat verrà aperta alla viabilità a breve e per l’occasione l’amministrazione comunale organizzerà l’8 e il 9 maggio un evento, il #PulpaFestival di street art con artisti provenienti da tutto il mondo, chiamati per realizzare un’opera lungo il muro di 320 metri, che costeggia la strada.

L’amministrazione ha affidato l’organizzazione del Pulpa Festival all’associazione culturale Asso Art e vedrà la partecipazione di Alessandra Carloni, Andrew Tosh, Carlo Alberto Giardina, Isiderio, Luca Font, Malone, Mr.THOMS, Mr Wolf, Raul, Samuele Romano, Solo&Diamond, The Spider, Urbankofa, Urka e Zoti9.Il sindaco Ottavio De Martinis ha effettuato un sopralluogo insieme all’assessore alle Politiche giovanili Alessandro Pompei, al consigliere comunale Valter Cozzi, al dirigente comunale Marco Scorrano e ai tecnici dell’impresa dei lavori.

“Finalmente dopo quindici anni di attesa, apriremo via Saragat – afferma il sindaco Ottavio De Martinis -, una strada fondamentale per il decongestionamento del traffico, nelle ore di punta, di via Verrotti e corso Umberto. Nel corso di un sopralluogo, svolto insieme ai tecnici, abbiamo avuto modo di verificare i lavori eseguiti sull’arteria stradale: dalla realizzazione dei marciapiedi alla segnaletica orizzontale. In occasione dell’apertura di via Saragat organizzeremo il Pulpa Festival, con i nomi più importanti del panorama internazionale, promuovendo incontri e iniziative culturali. Il Festival si svolgerà nei giorni 8 e 9 maggio lungo il tratto che costeggia la parete lunga 320 metri, alta da 3 fino a 7, dove ai 15 artisti partecipanti verranno assegnate delle porzioni di muro per la realizzazione di 15 opere differenti”.

“Il Festival di Street Art, propone sul territorio un nuovo modo di vivere l’arte – afferma l’assessore Pompei -, per riappropriarsi della strada e quindi della propria città, per tornare a vivere anche i luoghi più nascosti in modo nuovo. La strada diventerà così il luogo dove incontrarsi e interagire. Questo Festival sarà un vero e proprio evento culturale dal vivo, proprio come accade nelle maggiori città europee, con lo scopo di far diventare, strade come via Saragat, mete per attirare nuove tipologie di turisti. Durante le giornate, nel pieno spirito “street”, nel rispetto delle normative anti Covid e lungo tutto il tratto di via Saragat destinato alle opere, verranno posizionati dei Food track (Camioncini per lo Street Food) e postazioni, stand musicali con deejay-set che si alterneranno durante tutte le giornate”.

Back to top button