Turismo e Sport

NATO IL MOVIMENTO DEL TURISMO DELL’OLIO IN ABRUZZO

Il Movimento Turismo Olio Abruzzo è stato ufficialmente fondato. Questa associazione, a stampo nazionale, avrà il compito di promuovere e valorizzare il territorio attraverso la cultura dell’olio extra vergine d’oliva abruzzese. Questa scelta è stata voluta fortemente proprio per l’altissima crescita del settore dell’evo-turismo nel corso degli ultimi anni. E così, lo scorso 16 Febbraio 2021 si è riunito ufficialmente (in via telematica) il comitato promotore che ha dato al via a questo consorzio di frantoiani e titolari di aziende agricole con il compito di diffondere anche un vero e proprio brand, l’olio Evo italiano, declinato nelle sue varietà territoriali.


L’assemblea dei 15 soci fondatori ha deliberato all’unanimità l’elezione a Presidente regionale di Pier Carmine Tilli dell’azienda Tilli di Casoli già socio MTV, Vice Presidente Giuseppe Scorrano dell’omonimo frantoio a Pianella, Segretario Carlo Rossi della Cooperativa Agricola Valle Roveto a San Vincenzo in Valle Roveto e consiglieri Pierluigi Altobelli della Fattoria Bardella a Ortona, Daniele Erasmi dell’omonima azienda a Castilenti, Nereo Di Giulio dello storico Frantoio di Giulio a Paglieta e Nicola D’Auria in qualità di Presidente del Movimento Turismo Vino Abruzzo. Pier Carmine Tilli, 34 anni, proprietario dell’Azienda Tilli a Casoli in provincia di Chieti che da tre generazioni è dedita alla produzione di vino e alla coltivazione delle piante di ulivo con commercializzazione di olio evo, ricopre inoltre il ruolo di Presidente provinciale di Coldiretti e siede nel consiglio di amministrazione di Abruzzo Oleum una delle più importanti organizzazioni di produttori di olio a livello regionale. Ecco le sue parole: “Sono onorato della fiducia accordatami dall’assemblea dei soci fondatori di MTO che ringrazio vivamente, l’entusiasmo per il lavoro che ci attende è tanto e sono davvero fiducioso per il futuro in quanto sia il l’assemblea che il nuovo consiglio direttivo sono composti da imprenditori seri e allo stesso tempo visionari che hanno colto fin dal primo momento l’invito rivoltoci dal Presidente D’Auria. Inoltre proprio grazie alla  vicinanza del Movimento Turismo Vino Abruzzo e all’adozione delle stesse modalità di progettazione e di lavoro, sono sicuro che riusciremo a raggiungere importantissimi obiettivi primo tra tutti quello di essere un contenitore aggregativo di persone e di idee per il comparto olio abruzzese”.

L’Abruzzo è la quinta regione d’Italia per quanto rigurda la produzione di olio extravergine d’oliva. Con più di 500 frantoi distribuiti nel suo territorio e registrati ogni anno, la produzione annuale di olio di questa regione supera i 250 mila quintali, di cui quasi la metà nella provincia di Chieti e le restanti parti distribuite tra le altre provicne: Pescara, Teramo e Aquila. Per quanto sia importante l’olio da queste parti, è stato rinominato “Oro verde”, a dimostrazione del suo valore e del suo prestigio.
La produzione di olio extra vergine di oliva conta oli di eccellenza a denominazione di origine protetta come l’Aprutino Pescarese DOP, il Pretuziano delle Colline Teramane DOP e l’olio extravergine di oliva Colline Teatine DOP.

Le parole del Presidente MTV Nicola D’Auria, augurando buon lavoro al nuovo Presidente Tilli e a tutti i consorziati: “Estremamente soddisfatto della nascita di MTO Abruzzo soprattutto per la risposta davvero entusiasta di tante aziende abruzzesi, in questo modo l’Abruzzo si conferma all’avanguardia a livello nazionale nel campo della promozione territoriale attraverso due dei suoi più eccellenti prodotti agricoli quali il vino e l’olio”.

Nei prossimi giorni saranno concluse le pratiche notarili per la costituzione ufficiale del consorzio abruzzese e successivamente MTO Abruzzo sarà tra i soci fondatori anche del consorzio nazionale, fortemente voluto dal già costituito e attivissimo Movimentopugliese e dalla sua ideatrice Vittoria Cisonno. Gli altri soci fondatori di MTO Abruzzo sono: Enrico Marramiero dell’azienda Marramiero di Rosciano, Francesco D’Onofrio del frantoio D’Onofrio a Villamagna, Vito Di Nunzio di LaVinarte a Santa Maria Imbaro, Federico Faraone dell’azienda Faraone a Giulianova, Nicola Arrizza del frantoio Arrizza a Fossacesia, Donato Mancini del Frantoio Mancini sempre a Fossacesia, Carlo Verna del frantoio Verna a Guardiagrele e Piero Di Carlo del Frantoio Di Carlo a Schiavi d’Abruzzo.

Back to top button