Dalle Diocesi

PAPA: SERVE UN MONDO NUOVO, DOVE SIAMO TUTTI FRATELLI

“Il messaggio evangelico sfida la Chiesa, oggi, a rafforzare i vincoli di amicizia sociale, superare le strutture economiche e politiche ingiuste e lavorare per lo sviluppo integrale di ogni individuo e popolo”. È quanto ha scritto Papa Fransco nella lettera inviata a Fra’ Gerard Francisco Timoner, Maestro Generale dell’Ordine dei Predicator, in occasione degli 800 anni dalla morte di san Domenico di Caleruega.

Nel suo messaggio, il Pontefice ha sottolineato l’importanza dell’operato di San Domenico che “nel nostro tempo, caratterizzato da cambiamenti epocali e nuove sfide alla missione evangelizzatrice della Chiesa”, “può servire da ispirazione a tutti i battezzati, i quali sono chiamati, come discepoli missionari, a raggiungere ogni ‘periferia’ del nostro mondo con la luce del Vangelo e l’amore misericordioso di Cristo”.

Oggi come allora, ha ricordato Papa Francesco, “i seguaci di Cristo sono chiamati a cooperare in ogni sforzo di ‘partorire un mondo nuovo, dove tutti siamo fratelli, dove ci sia posto per ogni scartato delle nostre società, dove risplendano la giustizia e la pace’ e per farlo devono essere “fedeli alla volontà del Signore e ispirati dallo Spirito Santo”.

Il Pontefice, “nel giubileo della nascita di san Domenico alla vita eterna”, ha espresso “gratitudine ai Frati Predicatori per lo straordinario contributo che hanno dato alla predicazione del Vangelo attraverso l’esplorazione teologica dei misteri della fede. Mandando i primi frati nelle nascenti università in Europa, Domenico riconobbe l’importanza vitale di dare ai futuri predicatori una sana e solida formazione teologica basata sulla sacra Scrittura, rispettosa delle domande poste dalla ragione e preparata a impegnarsi in un dialogo disciplinato e rispettoso al servizio della rivelazione di Dio in Cristo”.

È per questo, conclude il Papa, che “la testimonianza della fraternità evangelica, come testimonianza profetica del disegno ultimo di Dio in Cristo per la riconciliazione nell’unità dell’intera famiglia umana, rimane un elemento fondamentale del carisma domenicano e un pilastro dell’impegno dell’Ordine a promuovere il rinnovamento della vita cristiana e diffondere il Vangelo nel nostro tempo presente”.

(Foto: Ashwin Vaswani / Unsplash)

Back to top button