Economia

SINDACATI IN PIAZZA PER LA PROROGA DEI LICENZIAMENTI: “L’ABRUZZO RISCHIA MOLTO”

Proroga del blocco dei licenziamenti, sicurezza sul lavoro, rilancio del settore sanitario in Italia. E soprattutto occupazione di qualità. Sono le richieste avanzate da CGIL CISL e UIL dalle tre piazze italiane protagoniste della manifestazione Ripartiamo Insieme che si è tenuta ieri. Lo riporta Uil Abruzzo nella propria pagina Facebook.

A Bari erano presenti 200 iscritti alla Uil Abruzzo, partiti dalla nostra regione con tre pullman e varie macchine. In mattinata l’intervento di Pierpaolo Bombardieri, segretario generale Uil.

“Non è una piazza contro – ha detto Michele Lombardo, segretario generale Uil Abruzzo – ma a favore del lavoro. Per questo abbiamo chiesto con forza la proroga del blocco dei licenziamenti fino a fine ottobre per evitare che ora scoppi una vera e propria bomba sociale. È una richiesta di buon senso, all’insegna della gradualità che deve accompagnare una decisione del genere”.

“L’Abruzzo, in particolare, rischia molto: migliaia di lavoratori e famiglie rimarrebbero senza lavoro se il governo non dovesse tornare sui suoi passi. non ce lo possiamo permettere. È il messaggio che parte da queste piazze. Noi siamo con i lavoratori, per il rilancio dell’Abruzzo e dell’Italia,” ha concluso.

(Foto: UIL Abruzzo / Facebook)

Back to top button