Turismo e Sport

SU SKY “BEVI”, LA II STAGIONE SUI VINI. PROTAGONISTA ANCHE L’ABRUZZO

Una chiave di racconto originale e innovativa, insieme alla cura nella definizione delle immagini e la scelta di montaggio, sono i fattori di successo della serie televisiva ‘Bevi’ che ritorna su Sky Arte con 10 episodi nuovi di zecca per una seconda stagione dedicata al rapporto tra vino, arte e creatività. I
telespettatori hanno molto apprezzato la prima stagione di ‘Bacche
Enologi e Vinattieri d’Italia’, andata in onda nel maggio di quest’anno, tanto da indurre Sky Arte a raddoppiare l’appuntamento con ‘Bevi’ con una riprogrammazione degli episodi della prima stagione. Da oggi, gli appassionati di vino e di arte, potranno tornare a seguire questo format televisivo, ritrovando gli elementi di innovazione narrativa e originalità che Chiara Panzieri e Federico Di Giambattista, sin dall’ideazione del format, hanno fortemente voluto.
Una serie televisiva inedita firmata Artlouder – innovativo marchio della filiera audiovisiva italiana – che approda nuovamente su Sky Arte (canali 120 e 400) e disponibile On Demand ed in streaming su Now, con una seconda stagione ricca di storie, territori e spunti creativi. Uno spaccato in dieci episodi – in onda ogni mercoledì alle
20:40 dal 20 ottobre prossimo – che celebra le cantine come autentiche fucine di creatività, artigianalità e arte: luoghi di culto che hanno custodito e tutelato, nel tempo, un patrimonio che per identità e qualità rappresenta un vanto per l’Italia nel mondo.

Dalla Sicilia con Cantine Florio e Tasca d’Almerita, passando per Frescobaldi nel cuore della Toscana per raggiungere l’Umbria di Tenute Lunelli e l’Abruzzo di Masciarelli. Ci sarà spazio anche per l’arte della distillazione – in questa nuova stagione di ‘Bevi’ – raccontata dalla famiglia Nardini, il cui nome, attraverso secoli e generazioni, è diventato un’icona italiana nel mondo della grappa. Il viaggio di scoperta proseguirà alla volta del Trentino con l’azienda Ferrari e in Veneto con Santa Margherita e, subito dopo, farà tappa nel tempio del Chianti Classico con la famiglia Antinori per poi giungere a Frascati e Terracina nel settimo episodio per conoscere la storia della viticultura laziale. Nell’ottava puntata le aziende Varvaglione e Montevetrano racconteranno al grande pubblico il fascino e la cultura delle terre del Sud vitivinicolo: Puglia e Campania. Poi nuovamente in Sicilia, nel territorio di Gibellina con Tenute Orestiadi e, infine, l’ultimo episodio darà voce a quei grandi uomini, prima ancora che imprenditori, che si prendono, giorno per giorno, la responsabilità di mantenere viva, integra e incontaminata la terra che prendono in prestito dalla natura: i Custodi della Terra.

”L’idea di ‘Bevi’ – sottolinea Federico Di Giambattista, alla guida di Artlouder insieme alla compagna e autrice della serie Chiara Panzieri -nasce dall’esigenza di riscoprire l’animo e l’identità culturale del vino italiano. Nella seconda stagione abbiamo cercato di far emergere, ancor di più, il valore del ‘viaggio’ rivelando al grande pubblico, tappa dopo tappa, regione dopo regione, i tesori enologici racchiusi nel Bel Paese”.

Back to top button