Turismo e Sport

SUL GRAN SASSO ARRIVA LA “ONE HUNDRED WORLD SERIES”

 Il Gran Sasso protagonista dello sport di livello: dopo l’Eroica del mese scorso, arriva la ‘One Hundred Trail World Series’, sfida di mountain trail running che vedrà partecipare i più temerari atleti da ogni parte del mondo alla quale farà da sfondo la montagna simbolo dell’Abruzzo da venerdì
21 a domenica 23 ottobre. Sono 160 chilometri da percorrere a piedi sulla montagna più aspra dell’Appennino, un montepremi importante e un crowdfunding per diventare protagonisti dell’evento. Sono questi alcuni tra i tratti caratterizzanti il gran finale di stagione, con arrivo nel centro della città dell’Aquila, della ‘One Hundred World Series’. A presentarlo, questa mattina, nella sede provvisoria del Comune dell’Aquila, palazzo Fibbioni, sono stati il sindaco Pierluigi Biondi, fondatore e presidente di Atleticom e di One Hundred Italia Camillo Franchi Scarselli, l’assessore comunale allo Sport Vito Colonna, il presidente del Comitato esecutivo di ‘L’Aquila Città europea dello sport 2022’ Francesco Bizzarri, il direttore di gara Igor Antonelli, il direttore generale dell’Arta Maurizio Dionisio e Maurizio Moro dell’associazione Luca Moro. Presente anche Morgan Pilley, atleta australiano di élite, campione mondiale di ultra trail running che parteciperà alla gara.

“Un ultra trail per coloro che sono alla ricerca di una nuova sfida in un luogo diverso, tra salite estreme e discese ripide che affaticheranno le gambe ma riempiranno gli occhi di colori e suoni, di panorami e scenari selvaggi e unici”, hanno spiegato gli organizzatori della ‘One Hundred Trail World Series’. Il percorso, immerso nel cuore del Parco nazionale del Gran Sasso e dei monti della Laga, prevede l’attraversamento del suggestivo altopiano di Campo Imperatore, di borghi come Calascio e la sua magica Rocca, Santo Stefano di Sessanio, il passaggio sulle sponde del lago di Campotosto.
Quattro le distanze: da 100 miglia (160 km e 5165D+) e 100 km (2475D+), poi 30 e 15 km, quest’ultima anche non competitiva. Le lunghe distanze partiranno da Montecristo, nel versante sud-ovest del massiccio del Gran Sasso, con arrivo nel centro della città dell’Aquila, a San Bernardino, dove, tra largo Giovanni Pischedda e via Maiella, sarà anche allestito un villaggio con incontri, eventi, musica e food truck da venerdì pomeriggio a domenica sera. L’evento è partner dell’associazione Luca Moro, a cui è intitolata la 15Km non competitiva. Orgoglio degli organizzatori poter ospitare i ragazzi vincitori delle borse di studio 2022 dell’associazione, il cui fine è sostenere l’accesso dei giovani allo sport nelle più diverse discipline.

Back to top button