Dalla Regione

TROPPI DETENUTI PSICHIATRICI NELLE CARCERI ABRUZZESI, LA DENUNCIA DELLA CGIL

Elevata presenza di detenuti psichiatrici nelle carceri abruzzesi. La FP CGIL Abruzzo Molise chiede incontro con l’Assessora regionale Verí. È sempre più in crescita la presenza dei detenuti psichiatrici, negli Istituti penitenziari del Paese, specie in diverse realtà dell’Abruzzo. La situazione è davvero preoccupante, viste le limitazioni strutturali, organizzative e logistiche che impongono inevitabili difficoltà ed inefficienza nel trattamento dei medesimi, nonostante l’attuale e apprezzabile professionalità degli operatori sanitari che operano nel settore.  
Tutto ciò non basta – chiosa la FP CGIL Abruzzo Molise – servono seri investimenti, risorse ed adeguate politiche che coniugano la salute mentale dei soggetti, le esigenze istituzionali e l’incolumità psico-fisica delle lavoratrici e lavoratori di tutti i Comparti. 
Negli ultimi tempi, si sono registrate diversi episodi critici in alcuni Istituti del distretto che hanno compromesso l’ordine e la sicurezza – afferma la FP CGIL Abruzzo Molise – e per questo abbiamo chiesto un incontro con l’Assessora Regionale alla Salute Nicoletta VERÌ.
Vogliamo aprire un sano confronto –  conclude il sindacato – con l’apparato regionale competente, affinché vengano discusse strategie rafforzative in materia, nel pieno interesse della collettività penitenziaria e pubblica. 

Back to top button