Dalle Diocesi

VATICANO: ROBERT SCHUMAN È SERVO DI DIO

Il Papa ha autorizzato la Congregazione della Cause dei Santi a promulgare il decreto che riconosce “le virtù eroiche del Servo di Dio Robert Schuman”. Lo riferisce la Santa sede.

Schuman, nato il 29 giugno 1886 a Clausen (Lussemburgo) e morto a Scy-Chazelles (Francia) il 4 settembre 1963, diventerà “venerabile”, uno dei primi passi per la beatificazione e la canonizzazione. Come riferisce Vatican News, “il futuro padre dell’Europa unita, classe 1886, avvocato di formazione, è un cristiano a maniche rimboccate”.

“Poco più che 25enne si impegna con l’infanzia più miserabile, quella che non ha nessuno e sopravvive di espedienti. – racconta ancora Vatican News – Willibrord Benzler, che diventerà vescovo di Metz, lo vuole presidente della Federazione diocesana delle Associazioni giovanili cattoliche. Poi arriva il 1913, l’anno del 60.mo Katholikentag, il Congresso dei cattolici tedeschi, che in quell’anno si celebrava a Metz. Schuman viene coinvolto nell’organizzazione e in lui il sogno di un’Europa unita, fondata sulla solidarietà e a custodia di una pace mondiale, diventa un obiettivo della carriera politica che inizia nel 1919″.

Schuman è stato presidente del Consiglio della Francia tra il novembre 1947 e il luglio del 1948 ed è considerato uno dei padri fondatori dell’Unione europea per la proposta da lui presentate di porre le basi per la creazione graduale di una “federazione europea”. Porta il suo nome la dichiarazione Schuman che portò alla creazione della Ceca, Comunità europea del carbone e dell’acciaio, creata nel 1951.

Back to top button