Cultura e Natura

IL 16 E 17 LE GIORNATE DEL FAI A CHIETI, VISITABILI ALCUNI GIOIELLI D’ARTE

Sabato 16 e domenica 17 ottobre prossimi, torna la grande festa delle Giornate FAI, la più importante manifestazione di piazza dedicata al nostro patrimonio artistico e culturale.

La Delegazione FAI di Chieti partecipa all’evento nazionale con le seguenti aperture straordinarie inserite in due proposte:

  • Visita al Comando Provinciale dei Carabinieri. L’edificio venne realizzato a partire dal 1.644 per essere destinato a Convento delle Clarisse di cui si conserva l’ampio Chiostro. Negli spazi visitabili sono esposte opere di Tommaso Cascella e Federico Spoltore.

L’apertura della Caserma è collegata all’iniziativa nazionale promossa in occasione del centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto, insieme al Ministero della Difesa, lo Stato Maggiore della Difesa e le Forze Armate.

Orari visite per entrambi i giorni: 9,30 – 13,00 (ultimo ingresso ore 12,10) e 15,00 – 18,30 (ultimo ingresso ore 17,50). Visite accompagnate in gruppi a numero limitato a cura dei volontari FAI. Durata 30 minuti circa.

  • Percorso tra le bellezze custodite nelle Chiese di Sant’Antonio Abate, San Giovanni Battista e Santa Chiara. Partenze dalla Chiesa di Sant’Antonio Abate, via Sant’Antonio Abate, 1 (a pochi passi da piazza Garibaldi dove è possibile parcheggiare). Queste antiche Chiese sono splendidi scrigni di importanti opere di notevole valore storico e artistico.

 Orari visite per entrambi i giorni: 9,30 – 13,00 (ultima partenza ore 11,50) e 15,00 – 18,30 (ultima partenza ore 17,30). Visite accompagnate in gruppi a numero limitato a cura degli Apprendisti Ciceroni® del Liceo Scientifico “F. Masci” e  dell’I.T.S. “Galiani – de  Sterlich” di Chieti. Durata 60 minuti circa.

Ingressi contingentati. È vivamente consigliata la prenotazione sul sito  www.giornatefai.it. Obbligo greenpass.

 La Delegazione FAI di Chieti ringrazia per il supporto locale: il Colonnello Alceo Greco e tutto il Comando Provinciale Carabinieri; la Presidente Sandra De Thomasis e il personale degli Istituti Riuniti di Assistenza San Giovanni Battista; Don Luigi Gentile e Don Donatello Pellicciotta; il Presidente Antonio Mancini e i volontari del N.O.T. Nucleo Operativo Teate.

Le Giornate del FAI sono una opportunità, ogni anno nuova e diversa, per accostarsi a un patrimonio smisurato e policromo, raccontato per l’occasione con l’entusiasmo contagioso di tutti i volontari e i giovani che sposano la missione culturale del FAI: diffondere e coltivare la consapevolezza che l’Italia custodisce tesori inestimabili, fondamento dell’orgoglio che ogni cittadino prova davanti all’eccezionale bellezza del Paese e solida base su cui costruire la prosperità del futuro. Le Giornate FAI sono, dunque, un incontro sentimentale, un abbraccio collettivo tra i visitatori e l’ambiente che li circonda, prodigo di natura, arte e storia. In una parola: cultura.

Back to top button