Dalle Provincie

L’AQUILA,MENSE SCOLASTICHE COMUNALI ATTIVANO IL SERVIZIO BIOLOGICO,PLASTIC FREE E RISPARMIO ENERGETICO

Menù con prodotti biologici e a km zero, mense scolastiche plastic free, attrezzature ad alto risparmio energetico per evitare gli sprechi. Sono queste le novità principali del nuovo servizio di Vivenda Spa, l’azienda responsabile delle mense scolastiche delle scuole materne ed elementari del Comune dell’Aquila, annunciate nel corso di una conferenza stampa dal sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, dall’assessore comunale alle Politiche sociali, Manuela Tursini, e dal direttore della filiale Abruzzo per la Vivenda spa, Viky Bottone. “L’amministrazione ha impegnato un importo di 5,7 milioni di euro per il bando triennale di gestione delle mense comunali. L’obiettivo è quello di assicurare ai bambini aquilani, oltre 3500, una alimentazione di alta qualità con prodotti biologici certificati e a km zero per la filiera corta, oltre a menù personalizzati per gli scolari che soffrono di celiachia, intolleranze e allergie alimentari e che rappresentano il dieci per cento dei pasti serviti ogni giorno. L’Aquila è tra le città d’Italia con la retta per la mensa più bassa, nonostante l’introduzione del biologico” hanno dichiarato il sindaco Biondi e l’assessore Tursini.  “L’aumento della quantità e tipologia di prodotti biologici previsti da capitolato di gara porterà le mense dell’Aquila ad ottenere la certificazione ‘Mensa Scolastica Bio’. Abbiamo rinnovato anche il centro cottura con l’installazione di macchinari ad alto risparmio energetico che permettono di salvaguardare l’ambiente e risparmiare acqua ed elettricità. Inoltre, continuerà ad essere attivo settimanalmente lo sportello dietetico per le famiglie che intendono avere informazioni e consulenze sulla dieta dei propri figli anche per i pasti casalinghi” ha informato Bottone che ha annunciato l’assunzione di ulteriori 20 figure professionali.   Con l’introduzione del plastic free, nelle mense comunali sono state installate attrezzature specifiche per il lavaggio di posate e stoviglie riutilizzabili, inoltre sono stati montati impianti di microfiltrazione dell’acqua potabile.

Back to top button